Vino Ascledum Lessini Durello DOC di Schio (Vicenza)


 
L’"Ascledum - Lessini Durello" spumante riserva si presenta con le seguenti caratteristiche: - spuma: fine e persistente; - colore: giallo paglierino, pi¨ o meno carico; - odore: caratteristico, con delicato sentore di lievito; - sapore: tipico, vivace, armonico, pieno, minerale; - titolo alc. totale volumico minimo: 12% vol; - aciditÓ totale minima: 5,5 g/l; - estratto secco netto minimo: 16 g/l. ZONA DI PRODUZIONE La zona di produzione dei vini a denominazione di origine controllata "Lessini Durello" comprende: a) Provincia di Verona: l'intero territorio dei comuni di: Vestenanova, San Giovanni Ilarione e parte del territorio dei comuni di: Montecchia di Crosara, RoncÓ, Cazzano di Tramigna, Tregnago, Badia Calavena. b) Provincia di Vicenza: l'intero territorio dei comuni di Arzignano, Castelgomberto, Chiampo, Brogliano, Gambugliano, Trissino e parte del territorio dei comuni di Cornedo, Costabissara, Gambellara, Isola Vicentina, Malo, Marano Vicentino, Monte di Malo, Montebello Vicentino, Montecchio Maggiore, Montorso Vicentino, Nogarole Vicentino, San Vito di Leguzzano, Schio, Zermeghedo. MATERIA PRIMA Il vino a denominazione di origine controllata “Lessini Durello” deve essere ottenuto da uve provenienti da vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica: Durella per almeno 85%; possono concorrere, da soli o congiuntamente fino a un massimo del 15%, i vitigni Garganega, Pinot Bianco, Chardonnay, Pinot Nero, idonei alla coltivazione per la zona di produzione delle uve come sopra indicato. DESCRIZIONE DEL PROCESSO PRODUTTIVO Le operazioni di vinificazione delle uve destinate alla produzione viene realizzata nei Comuni di Malo e Schio. Nelle vinificazioni sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti atte a conferire al vino le sue peculiari caratteristiche. Il vino a denominazione di origine controllata "Ascledum - Lessini Durello” spumante viene ottenuto ricorrendo esclusivamente alla pratica della rifermentazione naturale, ricorrendo esclusivamente alla pratica della rifermentazione in bottiglia secondo il metodo classico con permanenza del vino sui lieviti per almeno 24 mesi. Tale periodo decorre dalla data di tiraggio, comunque non prima del 1° gennaio successivo alla raccolta delle uve. ╚ ammesso l’arricchimento con mosti concentrati ottenuti da uve della zona di produzione o con mosti concentrati rettificati. COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO TRASFORMATO L’Ascludum Lesini Durello DOC viene commercializzato in bottiglia da 0,75 litri e chiusa con tappo fungo in sughero ETICHETTATURA L’etichetta rispetta le indicazioni di legge e quanto previsto dal disciplinare della DOC Lessini Durello. Si allega copia dell’etichetta fronte e retro bottiglia. * La Foto Ŕ una gentile concessione del Consorzio VicenzaŔ
© 2012 Info De. Co. All Rights Reserved.